Le Chemin, o le strade che cambiano

chemincheminchemin

Bengt Lindstrom, artista svedese, metteva la tela sul pavimento poi, con moto deciso tracciava, su di essa profili e figure distorte dallo specchio della sua coscienza artistica. Le forme prendevano corpo (oltre che drammaticità) grazie a dense quantità di colore pastoso ed erano alla fine quasi sculture impegnate a lottare disperatamente contro i confini della bi-dimensionalità. Non era il dripping di Pollock. Era Lindstrom che dipingeva figure con la forza dell’astrazione. Vedi un Lindistrom e lo riconosci . Ricorda quelli del gruppo Cobra (anche se con loro non ha mai legato) in realtà ricorda molto di più Asger Jorn con cui, invece, ha lavorato. Astratto o figurativo? C’è chi cambia di colpo percorso, chi resta fedele, chi varia sul tema. come è il Lindstrom del lotto 551, titolo Le Chemin, in asta (la 762) alla Meetingart sabato 28.  Questo non sembra Lindstrom, ma forse è più Lindstrom di tanti altri. E’ ricerca, tensione, sperimentazione. Non sono figure umane nel frullatore dei colori, è uno studio geometrizzante che ricorda il suprematismo e le avanguardie russe da cui hanno preso buona parte degli artisti del Novecento. Bengt si lascia sedurre, ci prova, poi cambierà strada. Ma anche chi resta sulla stessa strada dell’astrazione come il bel, anche se tardo,  Riopelle  del lotto 553, l’Edoardo Franceschini (ma quando sarà rivalutato?) del lotto 554, il Mario Raciti del lotto 561, lo spettacolare (per me) Sergio D’Angelo del lotto 573, il Mario Nigro del lotto 592 o il Luigi Veronesi del lotto 601 (che dipingeva sequenze musicali con il criterio del grande Vassily come magistralmente spiegato nel post che ho ospitato prima di questo)   lo fa, se grande artista, con il dubbio e la voglia di varcare il suo confine.

ps. Una segnalazione sulle cose che mi piacerebbe prendere. Ma il vero sogno me lo tengo dentro, per ora. Ve lo svelo presto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...