Preview 770-Bolognesi diversi

mandelliAsta 770. Seconda sessione. Lotti 201 e 219 in gara domenica 12 gennaio. Due artisti legati a Bologna, ma di orizzonti molto molto vasti e di impronta molto molto diversa. Il primo Pompilio Mandelli, rarefatto sul mercato, si esercita in un naturalismo astratto (ma neppure tanto). Guidi e Morandi come maestri, Arcangeli come faro guida. Un successo negli anni Trenta sotto le ali del Regime, forse un marchio d’arte poi divenuto scomodo. Ma lui era davvero tosto e originale.

baratellaTosto e originale lo è anche Paolo Baratella, quello del lotto 219. Pure lui bolognese (in realtà Mandelli era reggiano di nascita) . Altri lidi artistici e anche politici (ecco la diversità ideologica tra i due). Baratella dialoga con i simboli e le figure, porta in scena sulla tela, da artista-teatrale quale è, una storia che si evoca già nei titoli. Molto più efficace il suo messaggio di tanti altri neo simbolisti che si vendono a troppe volte di più di lui. Bolognese. E diverso dagli altri. A me piace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...