Vanni non estroflette, taglia

cuoghi

Vanni Cuoghi. Cervo Vostro, madame

acrilico su tela cm. 80x80x4,5

Le mode in arte sono come le mode ovunque: le segui perchè il mercato impone la regola aurea della domanda e dell’offerta. E se un nome, un logo, una firma gira forte non puoi trascurarlo. Benissimo. Ma da collezionista (minimale) non posso che seguire a volte anche l’istinto. Scorrendo i lotti dell’asta 785 di Meeting Art nelle prime due tornate, resto così basìto e stupito. Basìto/sorpreso di come basti una tela estroflessa  per muovere i rilanci. Non faccio nomi e cognomi, ma basta guardare per capire. La bonalumicastellani-mania sta arrivando ai massimi livelli. Bene di certo per muovere gli affari di chi vende e di chi ha raccolto,  ma viene voglia anche di darci un taglio. O un colpo di scure.  Per farlo vado al lotto 160 di domenica 30. Un Vanni Cuoghi. Uno della generazione di artisti visionari. Un figurativo che fa astrazione di pensieri. Un narratore al confine tra fiaba vera e realtà finta. Inquieto quanto basta che se fosse inglese o iraniano sarebbe già da un pezzo davanti e di molto agli estroflettori nostrani. Bello da trovare, un suo dipinto, sopra il camino di casa (o al posto del televisore). Stanchi di seguire la moda, fatevi un Cuoghi.

 

Biografia. Nato a Genova nel 1966 vive e lavora a Milano. Si diploma in Decorazione Pittorica presso l’ Istituto Statale d’ Arte di Chiavari (Ge) e in Scenografia presso l’Accademia di Belle Arti di Brera , Milano. Tra il 1989 e il 1992 lavora per alcune riviste italiane come illustratore e frequenta l’Accademia Disney. Fino al 2002 decora e affresca interni ed esterni di chiese e palazzi nobiliari reinterpretando gli stilemi della grande decorazione barocca. Nel 2008 affresca l’intera facciata della Chiesa di Santa Caterina da Genova con le storie della vita della Santa, partecipa alla quarta edizione di Allarmi a Como. Espone a Frieze Art Fair a Londra. E’ presente alla Biennale di San Pietroburgo (Russia) nella sezione curata da Enzo Fornaro ed espone in Cina nella mostra Pechino 2008- Artathlos a cura di Piero Addis presso l’Haidian Exibition Center . A Shangai espone nella mostra collettiva Maestri di Brera presso il Liu Haisu Museum. Partecipa alla 54 Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia presso il Padiglione Italia alle Corderie dell’Arsenale invitato da Matteo Ramon Arevalos a cura di Vittorio Sgarbi. Nella chiesa di San Pietro in Atrio e in Pinacoteca a Como tiene la mostra pubblica Novus Malleus Maleficarum.

—————

Segnalazione: nella pagina Bds friend’s room, l’amico Roberto mi sorprende…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...