Sciroppo contro il Qatar

8453f7df27d83213

Picco d’influenza. Serve qualcosa per combattere i colpi di tosse. Soprattutto ora che il Qatar provoca un fastidioso solletico nella gola della propria passione per l’arte. Il museo di Doha avrà, grazie ai petrol-soldi, un’opera di Paul Gauguin costata 300 milioni di dollari. Meglio, mi si dirà , di un Messi o di un Cristiano Ronaldo che, pur meravigliosi giocatori, fra 100 anni non potrai esporre in un museo, a meno di non chiedere ad un pronipote di Damien Hirst di <formalizzarne> l’esistenza postuma. Mentre, però, il Gauguin veniva piazzato a cifra stellare, un Caravaggio restava al palo a Christie’s . Ragazzo che sbuccia la frutta: forse non un capolavoro di uno, che anche giovane (l’opera è del 1591),  era solito far capolavori. Forse opera zavorrata dalle solite diatribe su ciò che è o non è di Caravaggio. Diatribe, per altro risolte. Il quadro è un Caravaggio e vale 100 volte meno del Gauguin. 3 milioni di dollari contro 300.

Mi chiedo: la follia all’assenzio, il colore selvaggio  pre astratto e postribolare del Paul (che amava la polinesia) è davvero così straripante e azzerante rispetto alla follia spada/vino, al buio che esalta la luce del Michelangelo che amava la vita spericolata (peggio del Vasco)? Non lo so. Sono confuso da ciò che vale oltre la soglia del buon senso assoluto, mi chiedo se il valore monetizzato di un ‘opera d’arte sia così decisivo per sancirne l’importanza storica oltre che di gossip mediatico. Mi chedo se non sia il momento di uscire, una volta per tutte, dall’inerzia imposta al mercato dell’arte dall’Impressionismo in tutte le sue sfumature. Speravo in Bacon , mi ritrovo con Gauguin. Ma, soprattutto, se io avessi i soldi dell’emiro comprerei un Gauguin o 100 Caravaggio (e sua eletta schiera). Meglio un’opera che da sola fa museo ,adesso, o un museo che , nel suono polifonico dei colori, ti fa sentire una sinfonia? Non ho risposte. E non ho 300 milioni di dollari. Ho però 200 euro, quelli che di recente ho speso per questa serigrafia di Marcello Morandini. Presa su Ebay (non conosco il venditore, ma spedizione celere e precisa). Non lo indico, se vi va cercatela. E’ un possibile sciroppo contro il Qatar.

Foto. Sotto il Morandini, sopra il Gauguin con l’intervento di Caravaggio (la Santa Caterina di Alessandra).

$T2eC16J,!zQFIcoZkRbTBSbBmJsZjQ~~60_57

1 pensiero su “Sciroppo contro il Qatar

  1. Apprezzo il Morandini. Molto interessante l’articolo qui sopra. Succedono cose strane: ad un’ asta a Milano a dicembre un quadro della scuola di Strozzi è rimasto invenduto a 4.000.
    Adesso invece è stato acquistato a 10.500 con una base d’asta inferiore.
    Mistero…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...