Fontana, prima del taglio…( o dopo?)

 

012015011740

383 LUCIO FONTANA Rosario Santa Fe’ (Argentina) 19/02/1899 – Varese 06/11/1968
Studi, 1944
china su carta cm 30,6×21,5; firma e anno in basso a destra, opera registrata presso l’Archivio Lucio Fontana come da n° 2727/4 su foto, certificato per Garanzia e Provenienza della Galleria Poleschi (MI) allegato.
Bibliografia:
-“Lucio Fontana, catalogo ragionato delle opere su carta”, Tomo I, a cura di L.M. Barbero, Edizioni Skira (MI), 2013, pagina 403, rif. 44DF6.

 

Un lotto da prendere, se il possesso di un’opera d’arte significa anche l’acquisizione di una verità creativa di un artista. Lucio Fontana ne svela una , non marginale, attraverso questa china su carta. E’ del  1944. Fontana ha viaggiato e molto  tra l’Italia e l’Argentina. Nel 1928 era tornato  a Milano e aveva ripreso gli studi all’Accademia di Brera; nel 1930 partecipa alla Biennale di Venezia. Sempre nel 1930, alla Galleria del Milione, Fontana organizza la sua prima mostra personale.

E’ in questa mostra che Fontana propone una scultura di profonda rottura con il “Novecento”: l’Uomo Nero. Oltre Corrente (a cui si era avvicinato),  fuori da Corrente e da ogni altra percezione di forma scultorea. Fontana rompe, spacca, lacera il tessuto artistico e i critici non sanno più dire se il suo è primitivismo o altro ancora. L’Uomo Nero.

Figure e profili che cercano nuovo Spazio in cui muoversi. Nel 1939 , Lucio è comunque presente nella seconda mostra di Corrente.Entrano, intanto, nella sfera dei suoi interessi prima Archipenko (il grande scultore russo che indagò il rapporto tra forme plastiche e spazio circostante) , Maillot e più tardi Zadkine, con molta libertà però.  Cubismo e after cubismo o anche trans cubismo , volumi che si scompongono e ricompongono  come nell’opera che è ora in asta alla Meeting art (asta 802, domenica 6 dicembre) Nella primavera del 1940 Fontana ritorna di nuovo in Argentina che lascia definitivamente per Milano all’inizio del 1947.

1944. Dunque. La china di Fontana alla Meeting Art. E il dubbio cresce: e se prima del taglio Fontana avesse già ipotizzato cosa si vedesse dopo?  Forme, nuovi corpi. Sogni. Nel dubbio acchiappate il lotto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...