Morto Cruyff, cosa ci resta?

DSCN3632

 

Scusate la divagazione, figlia della nostalgia. Ma anche la rimembranza può diventare oggetto d’arte. Io, ad esempio, il  mio vecchio e caro panno del Subbuteo lo metterei in cornice e quindi lo appenderei ad una parete.Un bel verde gioco,  il vellutino segnato dai colpi d’unghia miei, di mio fratello e degli amici. Meglio, per me, di una estroflessione o di un informale di ritorno. E su quel panno guardandolo immaginerei schierata l’Olanda 1974. Quella di Johan Cruyff. Ed io, con i miei 14 anni addosso, a cercare il colpetto ad effetto per far carambolare quel basculante arancio tra i basculanti avversari. Non ero bravo, non ero Cruyff. Ma tra le dita si poteva ancora sognare…

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...