Archivio mensile:aprile 2016

811/Decifra Baruchello

indexAsta 811, Meeting art. Sabato 28 maggio. Decifratelo, Baruchello. Sono pronto a pubblicare la vostra missione di decriptazione artistica. Io mi accontento di considerarlo il più divertente/creativo/comunicativo dei nostri maestri crittografi.

012016004628
114 GIANFRANCO BARUCHELLO Livorno 29/08/1924 Senza titolo, 1965 tecnica mista su carta cm 31×45, firma e anno in basso a destra, ex Collezione Arcaini. senza riserva stima: 3.000/4.000 €

811/ Il mondo di Nuti

Da destra Alvaro Monnini, Mario Nuti, Gualtiero Nativi

Giovedì 2 giugno e sabato 4 giugno nell’asta 811 Meeting Art di Vercelli…ma no partiamo dalla foto qui a sinistra.  A destra seduto sul bracciolo del divano c’è Alvaro Monnini, accanto, intento a guardare le pagine di un libro, un giovane e intenso Mario Nuti. Oltre la signorina ecco Gualtiero Nativi. Tre astrattisti classici fiorentini in color seppia anni Conquanta. Se cliccate vi mando nel blog che  ospita la foto insieme ad altre preziose testimonianze su Mario Nuti di cui a seguire pubblico le foto di due lotti nell’asta 811.

012016001902
257 MARIO NUTI Firenze 1923 – 1996 Senza titolo, 1950 ca tempera su cartone applicato su tela cm 31×41, opera non firmata, dichiarazione d’autenticità e archivio del figlio Nicola su foto. base d’asta: 500 € stima: 1.500/2.000 €

 

 

012016005198
446 MARIO NUTI Firenze 1923 – 1996 Geometrie, 1949 tempera su tavola cm 83×45, firma e anno in basso a destra, dichiarazione d’autenticità del figlio Nicola su foto. base d’asta: 1.500 € stima: 3.000/4.000 €

811/ Joga Savelli

Quando realizza questo bozzetto che  ha la forza del grande dipinto (quando la qualità dilata le dimensioni) Angelo Savelli, signore del bianco anche in rilievo, è da un anno che si cimenta nell’astrazione, cifra stilistica che l’ha portato alla Biennale di Venezia. Savelli pratica lo joga e di lì a due anni si trasferirà a New York.  Il Savellino è in asta alla Meeting Art (asta 811) il giorno che si festeggia la Repubblica . Anche a  Vercelli.

012016005341
246 ANGELO SAVELLI Pizzo Calabro (CZ) 1911 – Boldeniga di Dello(BS) 1995 Senza titolo, 1951 pastelli su carta cm 17,5×22, firma, anno e località (Roma) in basso al centro. senza riserva stima: 1.500/2.000 €

811/ Attilio, Gestalt e pesto

1963. Genova. Gruppo Tempo 3. Dunque c’è lui Attilio (nato a Buenos Aires e che morirà a Genova nel 1990, insegnando anche alla ligustica). Ci sono Giancarlo Bargoni, Gianni Stirane e Riccardo Guarneri. Tempo 3. Se l’uno e il due li battono il concretismo e l’informale, il tempo 3 è quello di una pittura atmosferica, che dia la terza dimensione oltre il tono e il segno. Il 3d è quello della percezione che è appunto una questione di Gestalt. Ho conosciuto un altro che pur fuori dal tempo 3 ha riflettuto su quese cose a Genova in quegli anni. Ne parlerò (o ne ho già parlato). Intanto a lor signori questa visione ligure dell’asta 811 di Meeting art, quarta sezione di sabato 4 giugno

012016005500
360 ATTILIO CARRERI Buenos Aires 2018 – Genova 1990 Composizione circolare, 1978 olio su tela cm 50×60, firma, titolo e anno al retro. senza riserva stima: 1.500/2.000 €

811/ Tagliaferro, la foto sintesi

In un precedente post ho avvistato anche Bruno Di Bello, nel mio viaggio nel futuro dell’asta 811. Di Bello, Elio Mariani, Bertini e Aldo Tagliaferro: la Mec Art tanta gradita e esaltata da Pierre Restany. Immagini manipolate, manipolazioni dell’immagine.

E nel viaggio del futuro ecco cosa scorgo nell’asta 811 di Meeting Art

012016005193
160 ALDO TAGLIAFERRO Legnano 1936 – 2009 Natura morta con ragazzo + mezza donna, 1969 emulsione su tela cm 65×50, firma e anno in basso a sinistra, firma, titolo e anno al retro. base d’asta: 1.000 € stima: 2.000/3.000 €

811/ Il bambino che hai dentro

“Il bambino che abbiamo dentro d’improvviso si mette a fare i capricci, a quel punto non vuole dormire e così soffri d’insonnia oppure non vuole più costrizioni e allora ti senti stressato e fuori posto. Il bambino che abbiamo dentro però non puoi ucciderlo perchè è ciò che resta dei tuoi sogni: prova ad ascoltarlo“: me lo disse anni fa uno psicologo cercando di lenire le mie ansie. Non ho mai dimenticato quelle parole. E le ritrovo guardando l’opera di Valerio Berruti che va in asta domenica 29 maggio, asta 811 Meeting Art. Berruti dipinge bambini pensando ai grandi che sono bambini a volte spauriti a volte stupefatti. Berruti non è affatto male…

 

 

012016004005
139 VALERIO BERRUTI Alba (CN) 1977 Summertime, 2003 tecnica mista su carta cm 40×30, firma, titolo e anno al retro. senza riserva stima: 1.000/2.000 €

811/Pizzi&Cannella

012016005106Di Piero Pizzi Cannella, protagonista indiscusso della figurazione e della ricerca nata negli anni Ottanta nell’ambiente dell’ex Pastificio Cerere di Roma (guarda come un luogo possa essere sacralizzato dall’arte…) ho un ricordo preciso. La prima volta che sentii parlare di lui fu sulla Gazzetta dello sport (guarda come qualunque fonte possa comunicarti informazioni artistiche.).

Era una lunga intervista a Fabio Capello. Capello, allenava allora la Juventus e sarebbe venuto dalle mie parti in ritiro (Salice Terme, provincia di Pavia). Alla domanda sulle sue passioni lui mise subito in testa l’arte. Capello è un collezionista raffinato ( e credo che abbia contagiato il suo terzino d’allora, Zebina che poi aprì una galleria d’arte). Credo anche di sapere a chi si rivolge Capello per avere informazioni, sempre dalle mie parti. Rete colta di collezionisti colti. In quell’intervista Capello citò due artisti di cui aveva alcune opere: uno era CY Twombly (mica paglia e fieno!), l’altro era appunto Piero Pizzi Cannella.Se uno come Capello, ragioniere del centrocampo e della panchina, cita due nomi non lo fa a caso. Uno di loro lo ritrovo nell’asta 811 alla Meeting Art di cui rilascio relative schede. (nella gallery a lato un altro protagonista in asta dell’ex pastificio romano)

012016003835
……………………

012016005106
278 PIERO PIZZI CANNELLA Roma 1955 Le pietre dell’isola, 1999 tecnica mista su carta fatta a mano cm 30,5×20,5; titolo e firma in basso a destra, dichiarazione d’autenticità dell’artista su foto. senza riserva stima: 1.000/2.000 €

811/Victor

Ripetitivo? Forse. Ma Victor Vasarely riesce a stupire anche quando suona per l’ennesima volta l’aria della sua romanza op-art, quella che potete “ascoltare” in questa preview dell’asta 811 di Meeting art a Vercelli (tornata di sabato 28 maggio). Io mi alzo in piedi e applaudo. Victor è il migliore.

012016004062
110 VICTOR VASARELY Pecs 1906 – Parigi 15/03/1997 Kellem, (1987) 1990 acrilico su tela cm 70×70, firma in basso al centro, titolo, firma e anni al retro, dichiarazione d’autenticità a cura di Pierre Vasarely su foto. base d’asta: 40.000 € stima: 72.000/80.000

811/ Il magico Alviani

Mi scusi il maestro l’ardire…ma la memoria fanciulla mi ha portato a ricordare Gianni e il magico Alverman, uno sceneggiato che i più tosti tra voi certo ricorderanno. Alviani non c’entra nulla con Alverman. La sua ricerca è rigorosa senza concessioni al vaniloquio surrealista. Però…però..non ne ha un po’ di nostalgia, maestro?

Ecco nel viaggio nel futuro dell’asta 811 di Meeting Art, tutti gli Alviani che ho rintracciato nelle mie divinazioni. Non tutti esclusivi, ma sempre Alviani.

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

012016005718
980 GETULIO ALVIANI Udine 05/09/1939 Senza titolo, 2000 alluminio e acrilico su tavola cm 30x30x2,7; firma, anno e dedica dell’artista ad personam in basso al centro e al retro, opera priva di cornice. Bibliografia: -“The Sharper Perception, Dynamic Art, Optical and Beyond”, a cura di Giovanni Granzotto e Alberto Pasini, De Bastian Editore, 14 febbraio – 12 marzo 2016, GR Gallery (New York), pagina 21. base d’asta: 5.000 € stima: 9.000/10.000 €

 

+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

 

012016003323
84 GETULIO ALVIANI Udine 05/09/1939 1.2.3.4., 1998 alluminio su laminato nero cm 30×30, firma, titolo e anno al retro, dichiarazione d’autenticità dell’artista su foto, entro teca in plexiglass. base d’asta: 5.000 € stima: 12.000/15.000 €

++++++++++++++++++++++++++++++++++++

012016005174
18 GETULIO ALVIANI Udine 05/09/1939 Senza titolo opera seriale in alluminio applicato su tavola cm 36×36, esemplare 1/100, opera non firmata, nome dell’artista e dicitura “opera seriale” incisi in basso al centro, tiratura e timbro delle Edizioni Il Centro (NA) al retro, etichetta per provenienza della Collezione Lorenzo Piemonti (Carate Brianza-MI) su foto. base d’asta: 1.000 € stima: 2.000/3.000 €