Pazzi e Pozzi

“…Il primo scandalo avvenne nel 1978 nel tempio del Concettualismo, la galleria di John Weber a New York, quando espose paesaggi in acquerello pochi mesi dopo aver presentato una immensa installazione nello stesso spazio. Quando poi, nella prima delle Mostre Provocazione, nel 1980, riunì 80 lavori tutti riferiti alla pittura ma uno radicalmente diverso dall’altro in forma e materiale, molti pensarono che Weber e Pozzi fossero diventati matti. Nell’imbarazzo generale, quasi nessuno seppe cosa scriverne…” (dal sito dell’Accademia di Belle Arti di Bologna)”. Il tipo è Lucio Pozzi di cui opera in asta sabato prossimo alla Meeting Art di Vercelli (asta 811).

012016000530
912 LUCIO POZZI Milano 29/11/1935 Year 4051, 1970 pastelli su carta cm 56×76, firma e anno in basso a destra, titolo in basso a sinistra, etichetta della Salander-O’Reilly Galleries (New York) al retro, dichiarazione d’autenticità dell’artista su foto.

1 pensiero su “Pazzi e Pozzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...