Sono meno christiano

Caro Christo,

mi impressiona un po’ questo esordio. Ma la missiva non va in alto, resta vincolata alle leggi che regolano questa parte d’universo. Il destinatario,infatti,  sei tu, artista e non un dio anche l’arte, che non può mai essere una fede, d’improvviso muove le masse peggio che nel giorno del patrono quando ti promettono un forte sconto  sulle pene del dopo vita.  Caro Christo, perchè l’hai fatto? Per godere di umane greggi che zampettano sul tuo tracciato sexy  (tu l’hai detto) e decisamente rovente? Per contare quanti ti conoscono? Ma sei sicuro che ti conoscono?  Chieditelo:  quanti, invece, ti conoscevano da tempo e adesso ti conoscono un po’ meno o non ti conoscono più? Non stai correndo questo rischio? Io sono tra loro. Tra quelli che si stupivano delle tue magiche operazioni, del tuo nascondere la realtà per farla conoscere meglio, per la tua capacità di sacralizzare l’abituale sono con l’atto di una copertura.

Sparivano i moumenti, le scogliere, le isole, le bottiglie, una sedia: non contava la dimensione, contava il mistero. La percezione negata. La vista impedita per il desiderio di far mettere in movimento la mente. Sei grande Christo! Sei stato grande. Adesso sul lago, no. Te lo dico, da christiano deluso. Adesso no. Arrivo al punto di scriverti che hai rinnegato te stesso. Parolona…scusami. Non dovevo.  L’arte è un gioco, non è una fede. Nessuno può finire sulla croce. Neanche tu che hai giocato con te stesso. Ma perchè l’hai fatto? Quell’autostrada galleggiante non nasconde il lago, lo attraversa esattamente come le passerelle di legno a Venezia quando c’è l’acqua alta. Non valorizza l’ambiente privandolo di un tassello, lo offende piuttosto con il passaggio di orde di turisti a cui non frega niente del tuo messaggio (perchè messaggio non c’è).

Christo, mi hai deluso. Ma che importa? O forse sì. Sono come il  battito d’ali della farfalla: non puoi sapere cosa accadrà lontano da qui. Io adesso sono un po’ meno christiano. Sono solo?

3 pensieri riguardo “Sono meno christiano

  1. Per una volte, NON sono d’accordo.
    Giri per le città italiane, es. Genova, bellissime, sporchissime, tutti a dar la colpa all’inefficenza degli “spazzini”. La realtà è un’altra, l’italiano è porco, incivile ed ignorante.
    Per me, l’unica colpa di Christo, è quella di aver dato libero accesso alla sua opera all’italiano medio.
    A pochi km. c’è gardaland dove le giostre sono splendide.
    Il 90% di quelli che si sono messi in coda per far parte della Storia, lo ha fatto con un’approccio alla gardaland, magari muniti di Opinel per portar via un pezzetto di Opera.
    Come diceva il grande Battiato…..”povera Italia…..”

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...