816/…e ti sovvien pittura

012016010737
166 ARTURO TOSI Busto Arsizio (VA) 25/08/1871 – Milano 03/01/1956 Piano di Rovetta olio su tela cm 50×60, firma in basso a destra, titolo, timbro della Galleria Consorti (Roma), Galleria d’Arte Santa Croce (FI) e Galleria d’Arte Del Milione (MI) al retro. base d’asta: 2.000 € stima: 5.000/6.000 €

————
Ho rivisto l’altroieri (credo per la quarta volta in due anni) il Museo del Novecento a Milano. Quando arrivo in piazza Duomo e vedo su su su nell’Arengario il firmamento al neon di Fontana, è più forte di me…peraltro hanno allestito una mostra bella e intrigante sul rapporto tra gli articoli dei rotocalchi anni Sessanta e l’allora arte contemporanea, quella che per noi è ormai arte moderna (i sacchi di Burri per intenderci). L’astrazione era malvista, il concettuale ancor peggio. De Chirico era un dio e Annigoni il suo profeta (o viceversa). Restaurazione da pettinatrice. Bene. Ora mi metto in crisi. Guardo questo lotto di domenica 7 dicembre alla Meeting Art (asta 816) e qualche dubbio mi viene. Mi viene alla mente anche, come al Museo del Novecento, si debba firmare una liberatoria per entrare in uno spazio luminoso cinetico della sezione dell’arte programmata. Tecnologia e sfasamento percettivo. Tutto bello, perfetto, algido. Nulla, possibile oltre.  Amo Biasi (forse perchè è  il più onirico dei programmati), ma io del cinetismo emotivo lo scorgo anche in questo Tosi che ha una base cinque volte più bassa di un cinetico. Sento, lo confesso, il desiderio di riveder pittura…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...