Astrazione, ma di pensieri

012016011483
DE TORA GIANNI Caserta 1941 – 2007 Rombo di luce-sequenza, 1978 acrilici su tela cm 50×70, firma in basso a destra, titolo, firma e anno al retro, dichiarazione d’autenticità a cura degli eredi su foto, opera priva di cornice. Bibliografia:- “Generazione anni Quaranta”, Tomo I, Edizioni Bora, tav. 206.

————–

“Quando i viventi avevano finalmente determinato il proprio territorio, la propria casa, il proprio benessere… avevano costruito grandi grattacieli con ogni comodità…avevano sottratto lo spazio agli oppressi, conservando in poderosi forzieri grandi ricchezze…avevano comprato l’immortalità… ma la terra tremò e tutti, uomini, animali e cose scomparvero…rimase soltanto un grande, immenso, metafisico TERRITORIO INDETERMINATO….da ricostruire”.

Opere nei musei (come ad esempio il museo di Dallas dedicato al Madi e all’arte geometrica), una visione dell’astrazione che tracima nella filosofia, Gianni De Tora appartiene a quella categoria di artisti a cui di certo mancò la fortuna (di una fama incondizionata), ma non il colore. In asta sabato 26 nella 816 di Meeting Art.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...