Archivio mensile:gennaio 2018

837/Un bel mistero per cominciare…

012017010557

550 EMILIO SCANAVINO Genova 28/02/1922 – Milano 29/11/1986
Nascosto 2, 1968
olio e applicazioni di legni su tela intavolata 150×150 cm, opera non firmata, timbro dello Studio F.22 (Palazzolo sull’Oglio) ed etichette della Galleria Valente Arte Contemporanea (Finale Ligure) e della Galleria L’uomo e l’arte (MI) al retro.
Bibliografia:
-“Scanavino, Catalogo Generale”, volume primo, a cura di Giorgina Graglia Scanavino e Carlo Pirovano, Edizioni Electa (MI), pagina 320, repertorio 1968 25.
-Sanesi, 1972, pagina 125.
Provenienze:
-Galleria del Naviglio, Milano
-Galleria L’Uomo e l’arte, Milano
Esposizioni:
-Milano, 1974, n° 32, riprodotto in catalogo.
base d’asta: 35.000 €
stima: 63.000/70.000 €


Iniziamo il 2018 con un quadro “problematico” (ma averne di problemi così, in giro per casa). Sabato 3 febbraio (come corre il tempo) alla Meeting Art (quella che a Vercelli ci toglie qualche sonno prima di un’offerta e qualche assegno…) verrà esitato (participio passato di ho speso dei soldi e in casa mica sono contenti) questo gustoso Scanavino.  In un contenitore di pensiero che sembra immaginato da Albers in coppia con  Maurits Cornelis Escher, Scanavino ci ha piazzato il suo di pensiero. Un groviglio di emozioni, percorsi di sofferenza e conoscenza. La vita, insomma.  Perchè abbia fatto un quadro così è un bel mistero. Un bellissimo mistero per augurare un 2018 misterioso e intrigante.