Acquafortissima

canvas

012018012201

Se fosse per me un’acquaforte, come quella che sarà proposta domenica 24 marzo nell’asta antiquaria di Meeting Art, dovrebbe valere tre volte un agglomerato di materiali vari, pezzo unico o un rigonfiamento di tela ripetuto n-volte sempre allo stesso modo. E cerco di giustificare per temi questa folle convinzione.

L’autore. Giovanni Benedetto Castiglione detto il Grechetto (Genova 1609-Mantova 1665: in alto nella copertina del post un suo celeberrimo autoritratto inciso alla Rembrandt di cui era parallelo sperimentatore) è, probabilmente il più grande incisore del Seicento attivo in Italia. Non produsse molto: 63 acqueforti, ma la sua grandezza è nella scelta di produrre opere incise che non fossero più mera riproposizione di opere su tela, ma che avessero, piuttosto, una loro forte identità ispirativa e creativa. Il  Grechetto.in questa sua ricerca di unicità dell’incidere con il bulino, inventò, pare, la tecnica del monotipo (opera realizzata su lastra e riportata su carta, una sola volta). Si confrontò con il Van Dyck che conobbe a Genova.

I  ritratti. I volti del Grechetto sono icone  prodotte dalla  fantasia in cui si mischiano gli studi biblici a quelli filosofici.  Nella testa di vecchio che va in asta a Vercelli si noti come le rughe del volto rendano ancor più arcigna la posa di questo personaggio immaginario. Dall’anima contorta dell’uomo emergono pulsioni nervose e nevrotiche che deformano il volto sotto forma di pieghe che il tempo, correndo, ha inciso impietoso sulla pelle di questo misterioso califfo. Gli occhi a fessura, il naso che sembra voler afferrare di rabbia la folta peluria di baffi e barba da tempo. troppo,non più curata.  Tutto questo in 12 centimetri per otto scarsi! Acquafortissima che merita il gusto del possesso.

012018012201
6 GIOVANNI BENEDETTO CASTIGLIONE [Genova 1610 – Mantova 1665] Testa di vecchio volto a sinistra (1645-1650 ca) Incisione all’acquaforte su carta, 11,8×8,9 cm, firma su lastra con monogramma “GB” sovrapposte e “CASTIGLIONE GENOVESE” in alto a sinistra; in cornice. Opera corredata da scheda del prof. G.Grasso di Genova. senza riserva. Aggiudicata a 300 euro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...