La cataratta esistenziale

index

Come una nebbia, davanti agli occhi, la nostra vista sta peggiorando inesorabilmente. Abituati a vedere sempre le stesse cose, nello stesso modo, scritte o fotografate da macchine elettroniche che lo fanno per noi, siamo soggetti, fortemente, predisposti alla cataratta esistenziale. Non c’è oculista che possa intervenire, non c’è collirio che possa giovarci. Ma se il nostro medico fosse Alighiero Boetti, al posto degli occhiali ci prescriverebbe, sorridendo e con la testa avvolta dal vapore.   di abituare l’occhio a seguire forme e colori nuove in grado di ingannare il nostro conformismo, di portarci in un oltre, fosse solo per un istante, che da alienati ci renda finalmente un poco alieni. E, dopo un po’, pure sciamani in grado di leggere, nei quadrati afghani, parole che non sono più quelle che ci aspettavamo, semplicementee banalmente  assemblando  una lettera a quella accanto. Saremmo, quindi, come i Vedenti di questa bella, densa opera in asta il 25 aprile nell’asta 861 di Meeting Art. I due omini, al centro,  guardano estasiati e estatici, estranei e estraniati, avulsi e astrusi, astratti e distratti, le linee intrecciarsi con il loro trasporto liquido dei colori. Era la lezione di Paul Klee (tra gioco e percezione) fatta propria dal genio Alighiero. Si guardano le linee, si vede meglio.

 

012016010786
199 ALIGHIERO BOETTI [Torino 1940 – Roma 24/04/1994] I vedenti, 1984 china, pastello, matita e collage su carta 80×60 cm, firma in basso al centro, opera registrata presso l’Archivio Alighiero Boetti (Roma) come da dichiarazione su foto. base d’asta: 8.000 € stima: 14.000/16.000 €

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...