Matto che baci

Luca Hugenszoon. Nato e morto a Leida (1494-1533). Da cui il nome d’arte: Luca di Leida. Professione: (grande) incisore. Maestro del tratto fitto che emula gli sfumati a mina o a carboncino di un disegno. Ma questi sfumati sono una meraviglia prodotta da un polso fermo, duttile al punto di trasformare un’idea di forma incisa nell’inciso della lastra. Dove se sbagli butti tutto. Qui sotto il lotto che va in asta il 4 maggio a Vercelli. Se esiste il bello, ecco una prova che non si sbaglia ad illudersi che qualcuno abbia provato a inseguirlo.


209
LUCAS HUGENSZOON DETTO LUCA DI LEIDA [Leida 1494 – 1533]
Il matto e la donna (1520)Incisione all’acquaforte su carta, 10,5×7,3 cm, monogramma e data su lastra in alto a sinistra.Opera corredata da scheda del prof. G.Grasso di Genova.
senza riserva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...