Delle vibrazioni cromatiche oltre il sensibile

73

BRUNO PULGA [Bologna 1922 – 1992]
Pittura, 1969olio su tela 27×35 cm, opera non firmata, titolo, anno ed etichetta della Galleria Bortolotti (BO) al retro, dichiarazione d’autenticità dell’artista su foto.
Bibliografia:-“Nucleo Arte”, bimestrale d’arte (BO), 1982, pagina 7.
base d’asta: 500 €
stima: 1.500/2.000 €

L’asta 2682 di settembre alla Meeting Art offre una curiosa occasione per indagare il rapporto che abbiamo con i colori del nostro sub-inconscio. Il reale che ci circonda è un format acquisito per abbinare una cosa a un colore o viceversa. Più difficile farlo con il reale che ci portiamo dentro, un mix confuso e convulso di emozioni e sentimenti. Negli anni Sessanta anche il quasi naturalista Bruno Pulga (inserito nell’orbita parallela dell’ eletta schiera studiata e descritta dal critico Francesco Arcangeli) si interroga sul colore emozione avvicinando la sua tavolozza a quella degli espressionisti. Che colire hanno le cose che abbiamo dentro? Ne troviamo qualche sfumatura in questo dipinto? io sì.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...