S-concettuali

Non credo che a l’uno e all’altro interessi una etichetta e, per questo, fingono di incazzarsi quando li chiamano aniconici o concettuali. Ci incazzeremmo anche noi se fossimo etichettati a prescindere: egoncentristico, empatistico, taciturnista…. Isgrò e Kosuth, come dimostrano i due lotti in asta mercoledì 22 gennaio nella 2710 di Meeting art, lavorano sulle parole. Ma è un lavoro di cesello creativo con spiccati distinguo. La distorsione, però, è solo un’apparenza. L’uso che facciamo nel quotidiano di quelle parole è molto più surreale ma stupido, perchè non sappiamo di essere surreali nè tantomeno stupidi. Per questo non siamo artisti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...