Archivi tag: Fotografia

Il respiro è di Dio

012015015299

 

Un volto trasfigurato al centro del trittico dove una campitura di colore di volta in volta evidenzia parti del volto (in questo caso la fronte fino a sfiorare il naso), a lato, come angeli e santi in un trittico del Bergognone del tardo quattrocento, due elementi scultorei. Il lavoro di Michele Zaza (Molfetta 1948), indaga la figura umana alla ricerca dell’interiorità più profonda, al legame che lega l’essere umana alla natura che lo circonda. Per farlo, Zaza ha usato come soggetti i propri genitori nel tentativo di rendere davvero forte e credibile questa tensione emozionale. Immagini come icone sacre. Il respiro dell’uomo è il respiro di Dio. In asta sabato 30 alla Meeting art di Vercelli.

524 MICHELE ZAZA Molfetta 07/11/1948
Respiro Divino (trittico), 1997
tre fotografie in bianco e nero cm. 75×50 cadauna, totale cm. 75×150, (entro 3 cornici), in esemplare unico, titolo e anno al retro di ognuna, dichiarazione d’autenticità dell’artista su foto.
Bibliografia:
– “Apparizione cosmica, Michele Zaza”, a cura di Raffaele Gavarro, Maretti Editore, 2011.
Esposizioni:
– Apparizione cosmica, Michele Zaza, a cura di Raffaele Gavarro, Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato, 2011.

————–

In Bda channel un contributo video su quest’opera

Fatti un selfie…

012014012991

Nora Ness, bavarese classe 1961. Modella e fotografa. Anche artista. Autoscatti. Feticismo. 50 sfumature di colore su carta fotografica. I selfie che abbondano su tante pagine Facebook. Nora ness ha studiato chimica, poi il suo corpo ha prevalso: ed è diventata modella per diversi fotografi. Poi la sua mente ha prevalso sul corpo ed è diventata auto artista. Modella di sè stessa. Immagini da eros domestico. il bagno, la cucina, il soggiorno. Intimo di prammatica, da manuale del già visto in tema di mogliettina che vuole rendere più fedele il marito, indossato per l’occasione dello scatto. Nora ha imparato la lezione di Thomas Ruff il grande fotografo che dopo aver vaporizzato nel cielo  dell’arte, con il suo obiettivo, scenari urbani e industriali , ha puntato dritto sull’eros, rendendo diafane e letterarie inquadrature di film porno e manga giapponesi. Se c’è il gusto c’è l’arte. Se c’è il barocco dell’eccesso  c’è il kitsch. Martedì prossimo (asta 2213) alla Meeting le foto-opere di Nora Ness. A voi il verdetto. (cliccando sulla foto vi mando al catalogo)

012014012994