Archivi tag: Otto Piene

Almir, ti aspettiamo a Vercelli

Viaggio tra gli artisti che sarebbe bello incrociare in asta alla Meeting art.

gdr_01Mavignier negli anni 70

(Dal sito http://www.mavignier.com)

Almir da Silva MAVIGNIER. Inizia a studiare pittura a Rio de Janeiro nel 1945; solo quattro anni dopo il suo primo quadro astratto emege. In quel momento entra a far parte del primo gruppo di pittori astratti in Brasile. Nel 1951 MAVIGNIER si stabillisce a Parigi, dove frequenta l’Académie de la Grande Chaumière fino al 1953 . Lo stesso anno, 1953, si trasferisce in Germania, dove ha studiato alla Hochschule für Gestaltung di Ulm, allievo di Max Bill ( si diceva di Piemonti nel post precedente.).  Dal 1958 MAVIGNIER collaboratcon gli artisti del gruppo  ‘Zero‘. In una delle prime mostre a Dusseldorf è con Otto Piene e Mack. Le sue opere ottico cinetiche sono state esposte alla mostra ‘Konkrete Kunst’ al Helmhaus di Zurigo nel 1960; nel 1960-1961 è stato coinvolto nella mostra ‘Nove Tendencije’ a Zagabria come co-organizzatore.Di questi anni è la frequentazione con Lucio Fontana. Di questi anni è l’incontro e l’amicizia con il grande Antonio Calderara. E’ Mavignier, conoscendo il genio di Calderara, a riuscire a vendere due suoi quadri in Germania. E’ da lì che nasce il successo tedesco del maestro di Abbiategrasso.

bil_48

beat-street break down
9 farben x 64 elemente

öl auf leinwand
100 x 100 cm
1985

(dal sito http://www.mavignier.com)

Nel 1964 MAVIGNIER partecipa alla Biennale di Venezia e la Documenta III di Kassel. Un anno dopo, nel 1965, è nominato alla Staatliche Hochschule für Künste di Amburgo come professore di pittura. Lo stesso anno sue opere sono alla mitica mostra itinerante ‘The Responsive Eye’, al Moma. Nel 1968 MAVIGNIER partecipaancora una volta in Documenta di Kassel . Nel 1985 ha ricevuto il Premio dello Stankowski Stiftung. Recentemente, le sue opere sono state esposte presso il Museu de Arte Moderna di San Paolo nel 2000 e al Museum für Kunst Konkrete a Ingolstadt.

Ti aspettiamo, Almir….

——————————————————